Le gioie del tartufo nero estivo: ecco perché lo amiamo così tanto

Sebbene qualcuno lo snobbi perché considerato di minor qualità, il tartufo nero estivo, conosciuto anche come Scorzone, è una varietà di tartufo che può regalare grandi soddisfazioni. Il periodo di raccolta va circa da metà maggio fino a settembre ed è l’unica specie di tartufo disponibile in estate.

Caratteristiche del tartufo nero estivo

L’autunno e l’inverno, si sa, sono le stagioni più fortunate per quanto riguarda il mondo del tartufo. È durante queste stagioni che si raccolgono la stragrande maggioranza delle specie di tartufo commestibili, ed è proprio quando l’anno si raffredda, e il periodo di maturazione dei vari tuber è quasi completo, che le strade delle città del tartufo si tingono di tanti profumi e colori con le loro numerose feste, fiere e sagre. Dalla metà della primavera fino alla fine dell’estate – ahimè – bisogna attendere che la natura compia il suo miracolo annuale.

Oppure no?

Il tuber aestivum, il famoso tartufo nero estivo, è un tuber molto simile al tartufo nero pregiato. Con il melanosporum condivide soprattutto il peridio, la scorza esterna, composta di numerose verruche nere sporgenti. Le grosse differenze stanno nella gleba, la parte interna, perché il tartufo nero estivo ha una gleba giallastro-nocciola chiara con venature bianche, mentre il tartufo nero pregiato presenta una più scura gleba nero-bruna e tendente al rossiccio, con venature bianche fitte e sottili.

Il sapore e l’odore sono meno marcati rispetto a quelli intensi del tartufo nero pregiato e hanno un vago retrogusto di nocciola e un leggero sentore fungino che ricorda lontanamente quello dei porcini. Lo scorzone si trova abbondantemente durante tutta la stagione calda e i suoi prezzi sono tra i più accessibili dell’intero mondo del tuber. Ma non farti ingannare, il tartufo nero estivo è in grado di farsi apprezzare in cucina grazie alla sua grande versatilità.

Tartufo nero estivo

Pregi e vantaggi del tartufo nero estivo

Il tartufo nero estivo ha delle caratteristiche che non spiccano per intensità di profumo e sapore ma, nonostante ciò, è in grado di farsi rispettare e non sfigura anche nei migliori ristoranti. Ecco una serie di motivi per cui dovresti mangiarlo un po’ più spesso:

  • Il tartufo nero estivo è piacevolmente delicato. Non tutti sono dei grandi amanti del “sapore di gas”, quello che nei tartufi più pregiati arriva a essere particolarmente intenso. Il tartufo nero estivo, con la sua delicatezza può essere apprezzato anche da chi normalmente non mangia tartufo o da chi vi si avvicina per la prima volta.
  • Il tartufo nero estivo è molto versatile. Grazie al suo gusto delicato può essere inserito in una grande varietà di ricette ed è molto usato per la preparazione di salse e altri prodotti tartufati.
  • Lo scorzone è relativamente facile da trovare. Questo tartufo si trova normalmente in quantità piuttosto abbondanti, perciò è difficile correre il rischio di non riuscire a trovarne.
  • Il tartufo nero estivo è mediamente più resistente degli altri tartufi e si conserva facilmente anche per 5/6 giorni dopo l’acquisto.
  • Inoltre, il tartufo nero estivo è economico. Certo, come tutti i tartufi costa comunque parecchio, ma rispetto ai suoi cugini pregiati ha davvero dei prezzi accessibili. Calcola che, per esempio, lo scorzone ha un prezzo medio che oscilla solitamente tra i 200 e i 300 € al kg.
  • Grazie al fatto di essere l’unico tartufo reperibile in estate, lo scorzone non può che guadagnarsi il nostro amore incondizionato. Senza di lui, noi amanti del tartufo dovremmo stare senza tartufo da metà marzo fino a metà settembre circa… una vera e propria sofferenza :)

Altri articoli dal Blog