Tartufo: gli abbinamenti giusti per una cena memorabile

Per una cena di qualità servono ingredienti di qualità. Cosa c’è di meglio di un buon tartufo per impreziosire la tavola? Spendere tanto per un pezzo pregiato e non riuscire ad apprezzarlo a causa dell’accostamento di sapori inadeguati sarebbe un vero peccato, oltre che un terribile spreco. Ti consiglio quindi, per valorizzare i sapori intensi del tartufo, alcuni abbinamenti semplici.

Tartufo e abbinamenti: regole generali

Il tartufo è un dono raro della terra, e quando arriva in tavola dev’essere trattato con il dovuto rispetto. Quando consumi un tartufo devi trovare gli abbinamenti giusti, valorizzandone i profumi e i sapori intensi, perché nel menu è sempre lui il protagonista. Tra gli abbinamenti del tartufo valgono alcune linee guida generali:

  • I migliori abbinamenti del tartufo sono quelli semplici, servito con ingredienti dal sapore delicato. Questo per evitare che si creino dei forti contrasti, rischiando che i suoi profumi intensi e il suo gusto deciso possano venire coperto da altri elementi.
  • Il tartufo predilige abbinamenti con ingredienti a lui familiari. Se non sei uno chef e non conosci potenziali accostamenti tra alimenti molto lontani tra loro, è meglio andare sul sicuro e accompagnare il tartufo ad altri elementi della tradizione.
  • Tartufo che hai abbinamento che trovi. A seconda della varietà di tartufo che hai a disposizione, devi fare un ragionamento di gusto differente. In generale, il tartufo bianco si utilizza crudo, grattugiato a scaglie sottili direttamente sopra il piatto, mentre il tartufo nero può essere utilizzato anche in cottura, più adatto quindi a preparazioni calde. Ricordati che il tartufo nero, anche se resiste meglio alle alte temperature, non significa che tu possa soffriggerlo, meglio aggiungerlo sempre a fine cottura.
  • Inoltre, se conservi il tartufo in frigorifero, di qualsiasi varietà si tratti, è meglio portarlo a temperatura ambiente prima di utilizzarlo in cucina.
Scaglie di tartufo

Abbinamenti del tartufo: i grandi classici

A meno che tu non abbia in mente di tirare fuori dal cilindro qualcosa di completamente nuovo, per accordare il gusto del tartufo agli altri sapori, puoi scegliere di preparare un piatto classico, per essere sicuro di portare in tavola qualcosa di gustoso in grado di valorizzare tutti i sapori e i profumi che hanno reso il tartufo famoso nel mondo.


Primi piatti col tartufo

  • Tajarin (o tagliolini) al tartufo. Un primo piatto tipico che riesce come pochi altri a sfruttare i suoi ingredienti semplici per esaltare gli aromi del fungo prezioso.
  • Risotto al tartufo. Tra gli abbinamenti del tartufo puoi trovare un porto sicuro nel risotto che, se cucinato bene e con pochi ingredienti selezionati, ti farà fare bella figura in ogni situazione.

Secondi piatti col tartufo

  • Omelette al tartufo. Le uova, avendo un sapore poco invasivo, si sposano molto bene con ogni tipo di tartufo, quindi sì a omelette, frittate e ad altre semplici preparazioni.
  • Filetto al tartufo. Anche la carne può essere impreziosita dai sapori intensi del tartufo; un filetto al tartufo nero e porcini, per esempio, è una ricetta classica umbra che riesce a farsi apprezzare da tutti.
Filetto al tartufo



Per apprezzare il tartufo è meglio creare degli abbinamenti non troppo elaborati, ma il mondo del gusto vive anche di sapori nuovi, stupore e fantasia. È giusto cercare di tirare fuori il meglio da ogni ingrediente, soprattutto nel caso di un elemento così prezioso come il tartufo, ma senza dimenticarsi delle infinite possibilità che la terra può offrire.

Grazie al web moderno, ora puoi verificare se sei incinta online in meno di 60 secondi, passando attraverso un pool di domande relative ai sintomi.

Altri articoli dal Blog