Le migliori ricette col tartufo nero pregiato per una cena sorprendente

Il tartufo è un prodotto della terra davvero prezioso e delicato che siamo probabilmente più abituati a mangiare al ristorante, ma se ti dicessi che cucinare il tartufo non è poi così difficile? Se segui attentamente i nostri consigli sarai in grado di preparare le migliori ricette col tartufo nero pregiato anche in casa (senza spendere un occhio della testa)!

Cucinare il tartufo nero pregiato: consigli utili

Prima di tutto è bene specificare che il tartufo nero pregiato ha un periodo di raccolta che va circa dal 15 novembre fino al 15 marzo a seconda delle ordinanze delle varie regioni. Tuttavia, in altri periodi dell’anno avrai la possibilità di comprare altri tartufi neri, come lo scorzone in estate o il tartufo nero uncinato all’inizio dell’autunno, e nonostante le diverse sfumature di gusto potrai apprezzarli seguendo ricette e consigli di cottura molto simili:

  • Il tartufo nero dev’essere utilizzato a temperatura ambiente, se conservato in frigorifero, toglilo almeno mezz’ora prima di cucinare.
  • Se non vuoi rovinare il piatto con residui di sabbia e terra, dovrai effettuare una pulizia approfondita della trifola, ma con delicatezza e solo poco prima di affettarlo.
  • Ricorda che il tartufo nero pregiato resiste meglio alle temperature rispetto al bianco pregiato, quindi puoi anche utilizzarne una parte in cottura (facendo attenzione a non bruciarlo).
  • Conserva una parte di tartufo da affettare direttamente sopra ogni piatto a fine cottura; il calore del piatto aiuterà il tartufo a sprigionare parte dei suoi irresistibili aromi.
Tartufo nero nel bicchiere

Quale vino abbinare al tartufo nero

Il tartufo nero pregiato ha un range di sapori molto ampio, che vanno dal fieno alla castagna, con un piacevole retrogusto fruttato e delicatamente agliaceo. Il suo complesso bouquet aromatico dev’essere assolutamente valorizzato tanto nel piatto quanto nel bicchiere, dove si nasconde una parte importantissima della cena troppo spesso sottovalutata.

Ci sono diverse scuole di pensiero per quanto riguarda il corretto abbinamento tartufo-vino, il buon senso ci consiglia di cercare - se possibile - vicino alle zone di raccolta del tartufo, in modo da creare un percorso gustativo territoriale che molto spesso funziona. Per un abbinamento corretto, ovviamente, bisognerebbe considerare anche gli altri elementi della ricetta, tuttavia, in generale, in abbinamento al tartufo nero pregiato si possono consigliare vini rossi strutturati e possibilmente con qualche anno d’invecchiamento:

  • Montefalco sagrantino,
  • Montepulciano d’Abruzzo,
  • Brunello di Montalcino.

È possibile abbinare anche un buon vino bianco profumato e aromatico, come ad esempio:

  • Riesling,
  • Custoza,
  • Soave.
Tagliatelle al tartufo nero

Le migliori ricette con tartufo nero pregiato

Rispetto al tartufo bianco pregiato, più delicato, costoso e difficile da abbinare, il tartufo nero pregiato si presta a un numero decisamente maggiore di possibili ricette e accostamenti aromatici. Tra i piatti della tradizione, a seconda della zona di raccolta, ci sono tantissimi antipasti (crostini, polenta e bruschette), primi piatti (risotto, tagliatelle, ecc.) e innumerevoli secondi. Ecco una raccolta delle nostre migliori ricette con tartufo nero pregiato:

Risotto al tartufo nero

Una ricetta classica quando in generale si parla di tuber, il risotto con tartufo nero è un abbinamento classico che non delude mai. In questa ricetta utilizziamo solamente pochi semplici ingredienti: un buon riso, una noce di burro e una spruzzata di parmigiano.

Spaghetti con tartufo nero

Un’altra ricetta semplice e versatile ispirata ai piatti della tradizione, dove al posto degli spaghetti possiamo trovare tagliatelle, strangozzi o i famosi tajarin piemontesi. In questa ricetta specifica utilizziamo la fontina per legare e insaporire il piatto, dettaglio che rende il piatto decisamente più goloso e apprezzabile.

Filetto al tartufo nero

Questa del filetto al tartufo nero è probabilmente la ricetta più semplice a livello di ingredienti, ma è anche quella che nasconde più insidie. Il filetto dev’essere cotto alla perfezione e il brodo, per quanto semplice, dev’essere preparato con cura e mai eccessivamente salato, per evitare di rovinare la salsa al tartufo.

Burro al tartufo nero

Hai del tartufo avanzato dalla cena e non vuoi congelarlo per evitare che perda troppi aromi? Fai bene! Ecco una ricetta semplice per conservare in modo saggio il tartufo nero per molto tempo e avere a disposizione un burro aromatizzato al tartufo nero in grado poi di insaporire qualsiasi altra ricetta.

Altri articoli dal Blog